Val Zoldana

Bella sempre, d’estate e d’inverno. Un paradiso per gli amanti delle escursioni sulle cime delle Alpi e per gli sciatori che non sanno rinunciare a impianti moderni e piste mozzafiato dove non si conosce noia.

La Val Zoldana, o valle di Zoldo, è attraversata dal torrente Maè, affluente destro del Piave, ed è dominata dai possenti rilievi montuosi del Civetta (3.220 metri) e del Pelmo (3.168 metri), due perle delle Dolomiti: il primo separa la Val Zoldana dall’Agordino e fa da cornice al caratteristico paese di Alleghe; il secondo invece, un monolite di forma inconfondibile attorniato dai pascoli, è detto anche Trono di Dio e confina con le valli del Boite e Fiorentina.
Punteggiano il territorio le caratteristiche abitazioni, i masi e i fienili, che qui si chiamano “tabià” e sono l’espressione più tipica dell’architettura zoldana, dei paesi di Forno di Zoldo, Zoldo Alto e Zoppè di Cadore, centri di villeggiatura graziosi in ogni stagione, così come le località Palafavera e Pecòl. Alberghi a gestione familiare con balconi fioriti o campeggi e villaggi dotati di ogni comfort, attorniati da una fitte rete di sentieri e dalle piste da sci del comprensorio sciistico del Civetta, rendono la Val Zoldana un centro turistico nevralgico delle Dolomiti, ideale per praticare sport e rilassarsi, degustare prodotti tipici e acquistare oggetti di artigianato artistico. Incantevole il laghetto del Coldai, sul sentiero che conduce alla parete nord ovest del Civetta, un mito per gli alpinisti di tutte le epoche; dal rifugio Coldai si gode un panorama stupendo anche sul lago di Alleghe. 
Nella valle di Zoldo si trovano lunghe distese di neve soleggiate, rifugi e posti di ristoro seminati qua e là sulle piste, nonché le piste illuminate di Pecol con 5 km di discese. Qui spicca Palafavera, una piccola e tranquilla località nota per la pista 2000, una delle più entusiasmanti e spettacolari di tutta l’area sciistica. Palafavera ricopre un ruolo importante per il Comprensorio Ski Civetta: di qui transita, infatti, il collegamento che permette alle località di Zoldo, Alleghe e Selva di Cadore di offrire ben 80 km di piste.