STROMBOLI, L’ISOLA VULCANO

Nell’arcipelago delle Eolie, offre uno spettacolo davvero unico nel suo genere, un vulcano in attività da scoprire via terra e via mare.

Proprio di fronte a Milazzo, che si affaccia dalla costa siciliana sul mar Tirreno, si intravede a poche miglia di distanza l’arcipelago eoliano, formato da sette isole che negli ultimi cinquant’anni hanno fatto del turismo la loro principale risorsa economica: Vulcano, Lipari, Panarea, Salina, Alicudi, Filicudi e Stromboli.
Quest’ultima ospita un vulcano in continua attività, che è l’attrazione principale dell’isola, ma non certo l’unica. Chi mette il piede su quest’isola per la prima volta ha l’impressione di fare un viaggio nel passato, in un tempo in cui non c’erano automobili e la sera si camminava al chiaro di luna, scrutando con timore lo spettacolo del vulcano in attività. Stromboli infatti può essere visitata solo a piedi, fatta eccezione per alcune minicar che fungono da taxi.
Anche se sull’isola è presente l’energia elettrica, la sera per volere degli stessi stromboliani (500 in tutto nella stagione invernale), l’isola rimane al buio: questo nelle notti limpide permette di osservare un firmamento luminoso come difficilmente lo si può ammirare in città.
Il vulcano può essere visitato anche da vicino. È possibile effettuare un’escursione con una guida che arriva fino alla bocca del cratere, da cui si possono vedere diversi fenomeni vulcanici. Per chi non ha voglia di intraprendere una camminata di tre ore piuttosto faticosa per arrivare in cima al vulcano, è possibile recarsi a Punta Labronzo, in cui è situato l’Osservatorio della Marina Militare. Ma forse il modo migliore per godere di questo spettacolo è la via del mare. Numerosi battelli salpano la sera trasportando i passeggeri lontano dalla costa, nel buio più assoluto, per osservare le eruzioni e le colate di lava.
Ma Stromboli non è solo un vulcano. È un’isola circondata da un mare cristallino in cui tuffarsi per scoprire le meraviglie che nasconde o anche solo per rinfrescarsi dal caldo. Anche in questo caso le migliori spiagge e calette sono raggiungibili via mare, mediante il trasporto con barche a noleggio. Solo navigando è possibile raggiungere Ginostra, piccolo borgo caratteristico situato nella parte ovest dell’isola, rimasto isolato poiché la strada di collegamento con Stromboli è crollata in vari punti. Attraccando a Porto Pertuso, uno dei porti più piccoli del mondo, si può visitare questo paese in cui vivono 50 persone, senza corrente elettrica e completamente isolati.
Stromboli si presenta come una vacanza “al naturale”, che promette un’esperienza da sogno per chi vuole stare lontano per un po’ dalla modernità e farsi ammaliare da una natura imponente e viva.

In evidenza