Roseto degli abruzzi

Roseto degli Abruzzi è annoverata tra le sette perle della “costa giardino” abruzzese, note per essere tra i lidi più belli e puliti dell’Adriatico, con spiagge ampie di soffice sabbia e fondali bassi, ideali soprattutto per bambini.

Il mare di Roseto degli Abruzzi è dal 1999 Bandiera Blu d’Europa ed è conosciuto come posto di villeggiatura da oltre un secolo. La spiaggia è servita da stabilimenti balneari continuamente rinnovati e ampliati, che di giorno garantiscono il necessario relax ai villeggianti e di sera offrono serate e tema, musica e balli. La città ha un romantico pontile che chiude un lungomare prezioso, ricco di viali immersi nel verde delle palme e dei pini marittimi. Oleandri in fiore, pitosfori e le immancabili rose rendono piacevoli le passeggiate di chi cerca la frescura dopo il mare, che con le sue acque limpide e i fondali bassi e sabbiosi è l’ideale per il divertimento dei bambini; ma sa anche offrire momenti di intensa emozione come la processione a mare della Madonna, issata sul peschereccio che apre il mare alle altre barche il 15 agosto, prima che i fuochi d’artificio di mezzanotte colorino la notte con mille giochi fantastici. Roseto è poi riposo attivo, con le innumerevoli possibilità per associare la vacanza allo shopping nei vari mercatini tipici, ad una passeggiata al porticciolo per valutare il pescato, allo sport e al fitness, arricchendo ciascuna giornata di vacanza con uno svago diverso. Calcetto, beach-volley, beach-basket, nuoto, pesca sportiva, pattinaggio, tennis, bocce, windsurf, ciclismo e molto altro ancora.
L’architettura della cittadina è arricchita da ville del tardo Ottocento. Da visitare: la Chiesa di Santa Maria Assunta (ex Chiesa di Santa Filomena), costruita ai primi del 1900, che presenta un caratteristico altare in terracotta e dove è conservato il dipinto “La Sacra famiglia” del pittore rosetano Pasquale Celomi; la Pinacoteca Comunale, nella Villa Comunale al centro di Roseto, che conserva pregevoli opere di artisti locali; il Museo della Cultura Materiale e la Chiesa della Santissima Annunziata a Montepagano, che custodisce un bellissimo coro ligneo del Seicento.