Puglia

Una perla naturale immersa nello Ionio

Adagiata in massima parte tra l’Adriatico e il mar Ionio, la Puglia si presenta nettamente diversa dalle regioni limitrofe. Il territorio è per lo più pianeggiante, privo di rilievi elevati, fatta eccezione per il promontorio del Gargano. La sua posizione geografica, il territorio, il clima mediterraneo e un mare incontaminato, uniti ad attraenti avvenimenti culturali e una gastronomia tipica, rendono questa regione un luogo ideale di soggiorno e di vacanza. 

I monti della Daunia, per esempio, vanno degradandosi con le loro vallate verso il tavoliere pugliese e il mare Adriatico, con i villaggi raccolti sulle radure dal volto povero e scarno che lasciano spazio al mondo più moderno e vivo della pianura. Qui si susseguono i campi coltivati a frumento, le strade diritte, i paesi contadini con le loro case dal tipico colore bianco. Proseguendo poi verso il Gargano, i monti riappaiono e i villaggi si ammassano sulle alture. Definito “lo sperone d’Italia”, affascina da sempre i turisti che nel periodo estivo trascorrono sulle sue lunghe spiagge le loro vacanze. Le alture si aprono direttamente sul mare e sulla costa, e si alternano promontori rocciosi, incantevoli insenature cinte d’ulivi, grotte, distese di pini e agrumeti, paesi di pescatori arroccati sul mare. All’interno invece la grande Foresta Umbra, più di diecimila ettari coperti da una ricca vegetazione quasi per miracolo sfuggita alla distruzione. Nella Puglia centrale il paesaggio è dominato da ampie terrazze coltivate a gradini da frutteti e oliveti nelle file inferiore, da distese di grano e destinate al pascolo in quelle superiori, con le cittadine più vivaci tutte sulla costa.  

Nelle Murge dei Trulli, invece, cioè in quel lembo di terra compreso tra Martina Franca, Alberobello, Locorotondo e Selva di Fasano, si raggruppa tutto il fascino della civiltà italica. Su un altopiano di terra rossa sfilano vigne, boschi di lecci e macchie di carrubi, divisi da lunghi muretti a secco. Soprattutto chi viene dalle città caotiche e brulicanti può trovare in questi luoghi una dimensione di tranquillità e silenzio purtroppo dimenticata, e fare esperienze uniche a contatto con una natura meravigliosa, in un panorama fatto di spazio, sole, costa e mare.   

Il complesso monastico di Santa Scolastica (www.wikipedia.org)

I DUE BORGHI DI BARI

Bari è una grande città che a un’importante attività mercantile unisce numerose strutture architettoniche di notevole valore, che contribuiscono a renderla ancora più affascinante.

La Chiesa di Santa Maria del Casale (www.brindisiweb.com)

LE ANTICHE ORIGINI DI BRINDISI

Situata su di un piccolo promontorio e dotata dell’unico porto sicuro della costa adriatica pugliese, Brindisi è diventato un florido centro di comunicazioni marittime grazie all’apertura del canale di Suez.

Piazza della Vittoria (www.paesionline.it)

TARANTO “LA GRECA”

Molte le bellezze artistiche e culturali della città, che si uniscono alla sua moderna importanza economica.

Resti del'Anfiteatro romano (www.wikipedia.org)

LECCE, CAPOLUOGO DEL SALENTO

La città presenta un particolare aspetto architettonico dovuto al rinnovamento edilizio sei settecentesco, di tipica impronta barocca.

Parco Nazionale del Gargano. Fototeca ENIT, foto di Vito Arcomano (www.enit.it)

PESCHICI

Rinomata stazione balneare garganica, Peschici è stata più volte insignita della Bandiera Blu europea per la qualità delle acque marine e di tutto il suo sistema di accoglienza, con decine e decine di strutture ricettive a disposizione degli ospiti e dotati di tutte le comodità.

Una delle meravigliose insenature del Gargano (foto della Regione Puglia)

FOGGIA, AL CENTRO DEL TAVOLIERE

La città, posta al centro della pianura pugliese, è oggi come un tempo un importante punto di raccordo e comunicazione.

Il borgo antico di Barletta (www.barlettacity.it)

I DIVERSI VOLTI DELLA PUGLIA

Istituita nel giugno del 2004, la provincia di Barletta Andria Trani diventerà operativa nel 2008; è una delle tre nuove province italiane, insieme alle province di Monza Brianza e Fermo, con cui ha condiviso l’iter parlamentare d’istituzione.