MONZA, LA CAPOFILA DELLA BRIANZA

La provincia di Monza e Brianza è stata istituita ufficialmente il 12 maggio 2004; il capoluogo è Monza, terza città della Lombardia sinonimo di storia e tradizioni.

La storia

Le origini della città sono da ricondurre all’epoca preistorica in cui l’uomo viveva in insediamenti palafitticoli, mentre nel periodo romano un popolo dell’antica Gallia si stabilì intorno a Milano, suddividendosi in numerosi villaggi. La dominazione dei Longobardi determinò l’importanza storica di Monza: oltre a dare vita alla città, il popolo barbaro la portò a uno splendore unico e mai raggiunto in precedenza. È nell’XI secolo che Monza perde la sua indipendenza e passa sotto la dominazione di Milano, rimanendovi fino al 1163; dopo un breve periodo d’indipendenza, nel 1185 Federico Barbarossa assoggettò di nuovo la città a Milano. A questo periodo risale la nascita del Comune monzese, che troverà il suo simbolo distintivo nell’Arengario, il palazzo civico destinato a contrapporsi idealmente al Duomo, centro del potere religioso. I secoli successivi sono caratterizzati dai domini di Francesi, Spagnoli e Austriaci, che portarono sviluppo e ricchezza, ma anche guerre e saccheggi. Sul finire dell’800 Monza assunse sempre più la fisionomia di città industriale, anche per la vicinanza di Milano. Nel periodo della Prima Guerra Mondiale, la sua storia è simile a quella di molte altre città d’Italia: i caduti furono 600 e vennero ricordati dalla popolazione con un grandioso monumento. Nella Seconda Guerra Mondiale a Monza e provincia si susseguirono significativi episodi legati alla Resistenza partigiana.

La città e i suoi monumenti

Sono molti i monumenti storici presenti in città, tutti a testimonianza della grande importanza che Monza ha ricoperto nel corso dei secoli. Le vie principali della città si dipartono dall’Arengario in via Roma, l’antico palazzo comunale datato intorno al XIII secolo. In origine privo della torre, era limitato al porticato e al piano nobile, in cui si trovava il salone delle assemblee. Via Lambro è ritenuta la più antica di Monza, situata nel nucleo primitivo della città medioevale; San Gerardino è un rione caratteristico del centro storico e presenta una suggestiva veduta prospettica della case che si ergono sul fiume. La Villa Reale è uno dei monumenti più importanti di Monza e nacque come simbolo del prestigio e della magnificenza della corte asburgica. I lavori iniziarono nel 1777 sotto la guida di Giuseppe Piermarini e terminarono nel 1870; forma e stile ricalcano quelli delle antiche ville romane: un corpo centrale e due ali che si dipartono ad angolo retto. La villa è ricca di sale, corridoi pieni di luce e salottini decorati da stucchi e affreschi; nel 1996 insieme ai giardini è passata in concessione gratuita ai comuni di Monza e Milano e agli inizi del 2000 è entrata a peino titolo tra i principali monumenti della Lombardia. Il Duomo si trova nella piazza omonima dal Trecento sulle rovine della chiesa longobarda, mentre oggi con la sua facciata marmorea si presenta imponente e solenne. Lo stile è romanico nella struttura e gotico negli ornamenti.

Il territorio

La Brianza è una zona della Lombardia, posta tra le valli del Seveso e dell’Adda, che dalla pianura monzese risale alle colline dell’anfiteatro morenico delimitato dai due rami del lago di Como. Si estende su parti delle province di Milano, Monza, Lecco e Como.
Molte sono le città e i paesi tipici che meritano di essere visitati. Muggiò rimase a lungo un semplice borgo, circondato da campi agricoli e cascine e si espanse dopo la Seconda Guerra Mondiale. Come molti altri paesi della Brianza, dal Settecento divenne il luogo privilegiato di villeggiatura delle classi alto locate di Milano; esempio tipico dell’architettura dei palazzi nobili è Villa Casati Stampa di Soncino, collocata nel centro storico, e Palazzo Isimbardi. Lissone è invece un comune di pianura, con un’abitato che si è esteso molto negli ultimi cinquant’anni grazie alla presenza sul territorio di una notevole attività industriale. Seregno infine costituisce ormai un quartiere residenziale di Milano, vista l’esistenza di un continuum urbano fra le due città.