Liguria

Mille diversi profumi tra cielo e mare

Un paesaggio veramente meraviglioso, tutto da scoprire in una serie di splendidi itinerari. La Liguria offre scenari indimenticabili, unitamente a sapori e profumi del tutto unici. Mare e cielo qui si confondono, le montagne scendono a picco sul mare e ovunque cresce una vegetazione rigogliosa, favorita dal clima piuttosto mite per tutto l’arco dell’anno.

In questa regione sono numerosi gli itinerari possibili alla scoperta delle infinite meraviglie della natura: incantevole il golfo di La Spezia, con località famose quali Lerici e Portovenere; le Cinque Terre, nome dato a cinque località della costa che sono arrampicate sulle montagne e dominano colline coltivate a vigneti; la riviera di Levante, poi, tra Sestri Levante e Genova, è tutto un susseguirsi di stupende vedute marine e di pittoreschi paesi, tra i più tipici della Liguria, come Rapallo, Portofino, Camogli.

Ma tra gli innumerevoli itinerari turistici realizzabili, certo uno dei più noti e interessanti dal punto di vista paesaggistico è rappresentato dalla Riviera dei Fiori. Tra Genova e il confine con la Francia si susseguono bellissime baie intervallate da incredibili promontori, terreno ideale per la floricoltura, e paesi pieni di fascino dal sapore antico, con i vicoli, le case color pastello, piccole piazze e le palme, che meritano di essere visitate palmo a palmo.

fonte: agriturismo.agraria.org

SAVONA, LA RIVIERA DELLE PALME

La città che diede due Pontefici alla Cristianità nel XV secolo è oggi uno dei maggiori porti commerciali e turistici italiani.

La Lanterna, il faro simbolo della città (www.uai.it)

GENOVA, ANTICO CENTRO DEL MEDITERRANEO

La città, con le sue bellezze, è stata anche nominata capitale europea della cultura per il 2004. Il capoluogo ligure presenta una storia ricca di avvenimenti e un territorio che è riconosciuto come unico in tutto il mondo.

Vernazza, foto di Vito Arcomano (Fototeca ENIT)

VERNAZZA

Il borgo, ricco di logge, porticati, case torri e portali di pregio, è sovrastato dalla torre cinquecentesca del castello Doria, costruito su uno sperone di roccia.

Corniglia, foto di Vito Arcomano (Fototeca ENIT)

CORNIGLIA

Frazione di Vernazza, Corniglia è diversa dagli altri paesi delle Cinque Terre perché è l’unico paese che non si affaccia direttamente sul mare. Si trova infatti sulla cima di un promontorio, circondato da vigneti terrazzati e da cui si possono vedere gli altri paesini del comprensorio.

Uno scorcio della città vista  dal mare

IMPERIA, CITTÀ DAI DUE VOLTI

La città nacque dall’unione di Oneglia e Poro Maurizio nel 1923. Tra le sue vie e i suoi monumenti si respirano secoli di storia, mentre il territorio nasconde località di grande bellezza e interesse.

Foto di Camilla Madinelli  (© Italiavacanze.com)

RIOMAGGIORE

Strutturato a gradoni, Riomaggiore è uno dei tipici paesini delle Cinque Terre che fanno anche parte dell’omonimo Parco nazionale.

Foto di Camilla Madinelli (© Italiavacanze.com)

MANAROLA

Il borgo, il più piccolo delle Cinque Terre dopo Corniglia, è arroccato su un promontorio di roccia scura e il porto è racchiuso tra due speroni rocciosi.

Monterosso, fioto di Gino Cianci (Fototeca ENIT)

MONTEROSSO AL MARE

È il primo borgo delle Cinque Terre che si incontra arrivando da Genova. A ridosso di colline coltivate a vite e olivo, offre belle spiagge e acque cristalline per gli amanti del mare.

Uno scorcio del porto di  La Spezia

LA SPEZIA, IL FASCINO DEL MARE

La città ospitò il più grande arsenale d’Italia ed è legata profondamente al traffico marittimo. Mare, cultura e sport sono gli assi nella manica del capoluogo spezzino, con un occhio di riguardo sempre rivolto al turismo nautico.